Attrazione per i visitatori: in migliaia hanno visitato i cantieri della NEAT

Il giorno del cantiere aperto presso la NEAT nel Cantone Uri attrae tantissimi visitatori. Circa 3500 persone entusiaste hanno approfittato dell'occasione offerta sabato 29 maggio 2010 per informarsi sul cantiere dell'AlpTransit San Gottardo SA in Erstfeld e Altdorf/Rynäch sullo stato dei lavori della galleria ferroviaria più lunga del mondo.  Le attrazioni principali sono state la visita alla galleria e i viaggi in treno a vapore sulla linea d'accesso a cielo aperto tra Altdorf ed Erstfeld.

Ben 3500 persone provenienti da tutta la Svizzera e dai paesi limitrofi hanno mostrato grande interesse per il cantiere della NEAT nella valle urana della Reuss. Molte famiglie hanno mostrato ai propri figli il futuro della ferrovia del San Gottardo. A 1200 persone è stata offerta l'occasione unica di percorrere con il treno di cantiere i primi sette chilometri della Galleria di Base del San Gottardo. Nella profondità della montagna è stata data ai visitatori la possibilità di visitare pozzi e cunicoli della galleria più lunga del mondo. I visitatori sono rimasti impressionati dalle prestazioni dei costruttori di gallerie.

Nel cantiere d'installazione Erstfeld i visitatori hanno avuto l'occasione di visitare l'InfoCenter Erstfeld, gli impianti per la gestione del materiale, la galleria a cielo aperto, le officine e il treno antincendio delle FFS. Periti edili e ingegneri hanno fornito ai visitatori interessati informazioni sulla loro attività all'opera del secolo.

Sulla linea d'accesso a cielo aperto tra Altdorf e Erstfeld il treno a vapore ha fatto battere il cuore di molti visitatori. Durante il tragitto i visitatori hanno potuto farsi un'idea dei diversi ponti e sottopassaggi lungo la linea d'accesso alla Galleria di Base del San Gottardo.

L'AlpTransit San Gottardo SA offre visite guidate nei cantieri di Erstfeld, Sedrun e Bodio. L'InfoCenter Erstfeld organizza da martedì a sabato visite alla galleria per gruppi non superiori alle 20 persone. Altre informazioni sulle possibilità di visita e anche sulle date libere si ottengono presso www.alptransit.ch o nell'InfoCenter Erstfeld al telefono 041 884 72 90.