Avvio della fresa meccanica (TBM) al Ceneri

Il cunicolo di accesso di Sigirino, lungo 2.3 km, sarà scavato con una fresa meccanica (TBM), dal diametro di 9.7 metri. Durante la cerimonia di avvio della stessa, alla quale erano presenti, fra gli altri, il Consiglio di Amministrazione di AlpTransit San Gottardo SA e il Consigliere di Stato della Repubblica e Cantone Ticino, Marco Borradori, è stata sottolineata l'importanza di questi lavori, quale inizio vero e proprio della Galleria di base del Ceneri.
I lavori di scavo del cunicolo d'accesso e della caverna operativa avranno una durata di due anni. Da tali caverne di installazione inizierà in seguito lo scavo di entrambi i tubi della Galleria di base del Ceneri. Il cunicolo di accesso diverrà l'arteria logistica per i lavori di avanzamento.
I lavori di scavo del cunicolo d'accesso e delle caverne saranno eseguiti dal Consorzio CMC (Consorzio Monte Ceneri), composto dalle aziende svizzere CSC, Lugano; Frutiger SA, Thun e Rothpletz, Lienhard + Cie, Aarau. Il volume del contratto d'appalto ammonta a circa 85 milioni di CHF (IVA esclusa).
Renzo Simoni, Presidente della direzione di ATG, ha inoltre sottolineato, nel suo intervento, l'impegno profuso in favore della realizzazione della nuova trasversale ferroviaria alpina dal Presidente del Consiglio d'amministrazione Peter Testoni, scomparso negli scorsi giorni.