Galleria di base del Ceneri: a Vezia iniziano i lavori di scavo all’esplosivo

Lunedì 12 aprile 2010 a Vezia iniziano i lavori di scavo all’esplosivo per la realizzazione della Galleria di base del Ceneri. Un mese fa erano iniziati i brillamenti anche a Sigirino.

I lavori di ATG sul cantiere di Vezia proseguono a pieno regime e secondo programma. Dopo una fase dedicata a numerose opere preparatorie, lunedì inizia lo scavo dei primi 300 metri verso nord della Galleria di base del Ceneri a partire dal portale sud. Questi lavori, che dureranno fino a circa la metà del 2012, verranno effettuati mediante l’uso di esplosivi.

I brillamenti, di regola 1 o 2 al giorno, avverranno ad intervalli irregolari tra le ore 8 e le 12 nonché tra le 13.30 e le 18, esclusivamente dal lunedì al venerdì (giorni festivi esclusi).

Il 10 marzo scorso i brillamenti in roccia erano iniziati anche nella Caverna operativa di Sigirino, avviando così i lavori di scavo principali per la realizzazione della Galleria di base del Ceneri, la cui messa in esercizio è prevista per la fine del 2019.

Con i suoi due tubi di 15.4 km di lunghezza tra il portale nord di Vigana, a Camorino, ed il portale sud di Vezia, la Galleria di base del Ceneri rappresenta il terzo tunnel svizzero in ordine d’importanza e di dimensione, dopo le Gallerie di base del San Gottardo e del Lötschberg, ed è un’opera irrinunciabile per raggiungere l’obiettivo di una nuova trasversale ferroviaria di pianura attraverso la Svizzera.