Galleria di base del Ceneri: Nodo di Camorino – Demolizione ponte ferroviario sull’A2

Al cantiere AlpTransit del Nodo di Camorino i lavori hanno raggiunto la massima intensità e proseguono celermente. Una delle attività più significative di prossima esecuzione è la demolizione dell’esistente ponte ferroviario sull’A2 nei pressi dello svincolo autostradale di Bellinzona Sud. I lavori di demolizione avranno luogo a partire da inizio settembre 2012 e si prevede termineranno ancora nel corrente anno.

Il comparto ”Nodo di Camorino” sta realizzando i 2,5 km di tracciato ferroviario che collegano il portale nord della Galleria di base del Ceneri alla stazione di Giubiasco. Un’importante opera di questo cantiere è la realizzazione di un nuovo cavalcavia costituito da due ponti affiancati che andrà a sostituire il ponte esistente sopra l’A2. Realizzato alla fine degli anni ‘60, il ponte che fino a pochi mesi fa ospitava l’esercizio ferroviario della linea Giubiasco-Cadenazzo, verrà demolito a partire da settembre.

La demolizione della struttura del ponte attuale, composto da spalle, pile ed impalcato per un volume totale compatto di ca. 1400 m3, avverrà prevalentemente mediante dei tagli delle strutture in calcestruzzo armato pre-compresso e procedendo da est (Bellinzona) verso ovest (Locarno). Le operazioni di demolizione saranno eseguite in quattro fasi distinte. Per ognuna di queste fasi, in corrispondenza delle campate in fase di demolizione, il traf-fico autostradale sarà opportunamente deviato lateralmente mantenendo la capacità dell’autostrada pressoché invariata. Il traffico ferroviario sul ponte nuovo adiacente, sul quale dallo scorso aprile è stato provvisoriamente spostato l’esercizio della linea ferroviaria per rendere possibile la demolizione di quello esistente, non subirà mo-difiche. Solo dopo aver completato la demolizione si potrà traslare il primo ponte già realizzato nella posizione definitiva, approssimativamente nella posizione di quello smantellato e liberare quindi lo spazio per costruire il secondo nuovo manufatto. I due nuovi ponti affiancati andranno così a costituire, entro la primavera 2014, il cavalcavia completo a quattro binari sopra l’A2.  

A destra ponte esistente da demolire; a sinistra primo ponte già realizzato in posizione provvisoria.