Galleria di base del San Gottardo: Attivata la nuova linea delle FFS a Pollegio

È stata inaugurata ufficialmente oggi la messa in esercizio della nuova linea ferroviaria delle FFS a Pollegio. Si tratta di un primo tassello in vista della messa in esercizio della Galleria di base del San Gottardo nel 2016. Per la prima volta dopo 131 anni i treni non transiteranno accanto all’abitato di Pollegio, ma al di fuori di esso.

È stata festeggiata oggi alla presenza dei rappresentanti del Cantone, di Pollegio delle FFS e di AlpTransit San Gottardo SA la nuova linea ferroviaria delle FFS in territorio di Pollegio. Per sottolineare l’evento la locomotiva Re460 107-6 con le insegne di Alptransit SA è transitata su uno dei nuovi binari tagliando il nastro inaugurale. Per la prima volta dalla messa in esercizio del 1882 – anno di apertura della linea ferroviaria del San Gottardo – i treni non transiteranno più a fianco all’abitato del Comune leventinese. In concomitanza con la messa in esercizio dei nuovi binari è stato pure attivato l’apparecchio elettronico di gestione dei segnali e degli scambi della nuova tratta a nord dell’abitato di Pollegio.

Inizia a prendere forma definitiva il comparto allo sbocco della galleria di base

«Si tratta di una pietra miliare sia per il Comune di Pollegio e i suoi abitanti sia per le FFS», ha sottolineato Stefano Ardò, Delegato di FFS Infrastruttura in Ticino. «In circa due settimane di lavoro i due nuovi binari delle FFS e la linea di alimentazione sono stati spostati sul nuovo tracciato a nord di Pollegio, mentre a sud del paese sono stati collegati con la linea esistente. Mese dopo mese inizia a prendere concretamente forma ciò che fra poco più di tre anni rivoluzionerà il sistema dei trasporti su ferro in Svizzera e nelle nazioni confinanti», ha spiegato Ardò. “Questo è un ulteriore passo verso la messa in esercizio della nuova Galleria di base del San Gottardo, previsto nel 2016”, ha affermato Toni Büchler, membro di direzione di AlpTransit San Gottardo SA.
Con l’apertura della Galleria di base del San Gottardo di 57 chilometri e grazie al futuro Centro di manutenzione e intervento di Biasca e la Centrale d’esercizio Sud di Pollegio delle FFS, la regione delle Tre Valli sarà la mente e il cuore del sistema ferroviario che gestisce la più lunga galleria ferroviaria al mondo, una ferrovia di pianura attraverso le Alpi con tempi di percorrenza fortemente ridotti sia per le persone che per le merci.

Tempistiche e dati tecnici della nuova linea nel Comune di Pollegio:

Il tratto di nuova linea inaugurato oggi (binari 100 e 200 della linea 600) sostituisce il vecchio tracciato accanto all’abitato di Pollegio. Si tratta di un segmento di binari di circa 2’500 metri di lunghezza. Esso parte poco più a sud dei portali d’entrata della galleria di base segue in parallelo il tracciato ATG e si innesta a sud del paese di Pollegio (all’altezza del campo da calcio di Pollegio) nei binari della linea esistente. Il percorso viene utilizzato dai treni che percorrono la linea ferroviaria di montagna del San Gottardo.

I lavori nel dettaglio:

  • dal 6 all’8 luglio: da venerdì a lunedì innesto del binario 200 a nord e a sud (km 127.650 und 129.625). Nel contempo allacciamento del binario per mezzo di uno scambio idraulico alla linea esistente. Durante questo periodo i treni hanno transitato nelle due direzioni sul vecchio binario 100.
  • 8 luglio: messa in esercizio del nuovo binario 200 e del nuovo apparecchio elettronico di gestione “Pollegio Nord”.
  • dall’8 al 13 luglio: inizio della fase di smantellamento dei vecchi binari 100 e 200. Lavori preparatori per la posa del nuovo binario 100. Durante questo periodo i treni hanno transitato sul nuovo binario 200.
  • da 13 al 15 luglio: da venerdì a lunedì innesto del nuovo binario 100 a nord e a sud
    (km 127.400 e km 130.100). Durante questo periodo i treni hanno transitato sul nuovo binario 200.
  • 15 luglio: test di messa in esercizio del nuovo binario 100.
  • 16 luglio: inaugurazione della nuova tratta di linea.

AlpTransit San Gottardo SA si è concentrata sugli interventi preparatori per lo spostamento della nuova linea e la posa dei binari, le FFS su mandato di ATG hanno eseguito i lavori di allacciamento e spostamento per motivi legati all’esercizio e alla sicurezza. Entro metà agosto 2013 la vecchia linea sarà completamente smantellata