Galleria di base del San Gottardo: È iniziata l'installazione della tecnica ferroviaria

Presso il portale sud della Galleria di base del San Gottardo, tra Bodio e Faido, è iniziata l'installazione della tecnica ferroviaria nella canna ovest. Entro il 2012, il troncone lungo ca. 16 km sarà completamente equipaggiato con le installazioni della tecnica ferroviaria comprendenti la platea binari, il filo di contatto, l'alimentazione elettrica, gli impianti di comunicazione e di sicurezza. Nel 2017 la Galleria di base del San Gottardo sarà pronta per l'esercizio ferroviario regolare.

La prima tratta che sarà equipaggiata con la tecnica ferroviaria è il troncone della galleria Faido-Bodio. A partire dal 2013, sulla tratta lunga ca. 16 km si eseguiranno collaudi a velocità fino a 230 km/h. Durante questi collaudi si testerà esaurientemente la complessa interazione di tutti i sistemi di tecnica ferroviaria nella Galleria di base del San Gottardo. La base logistica per l'installazione della tecnica ferroviaria in questo troncone del tunnel è il cantiere d'installazione sud in Biasca, costruito su una superficie di 70'000 m2. Un'ulteriore premessa è la costruzione del troncone lungo ca. 4,5 km della "linea a cielo aperto" tra il cantiere d'installazione e il portale della galleria in Bodio.

L'installazione sul lato nord inizia a partire dall'autunno 2011
Dal 2011 l'installazione della tecnica ferroviaria si esegue anche presso il portale nord. Quale prima tratta sarà equipaggiato con la tecnica ferroviaria il comparto Erstfeld-Amsteg-Sedrun est. Dall'autunno 2010 a Rynächt inizia invece la preparazione del cantiere d'installazione della tecnica ferroviaria nord.

Installazione su rotaie
Le prime installazioni di tecnica ferroviaria nella Galleria di base del San Gottardo avvengono quindi parallelamente all'ultimazione della costruzione grezza in altri tronconi della galleria. L'installazione e la messa in servizio durano complessivamente otto anni. Gli unici accessi efficienti disponibili, anche per il trasporto del materiale, sono i due portali. "L'eccezionale lunghezza del tunnel di 57 km e le anguste condizioni di spazio limitano l'accesso ai veicoli su gomma e costituiscono una grande sfida" dice Oliver Bratsci, dirigente della tecnica ferroviaria presso la committente AlpTransit San Gottardo SA. Quasi tutti i trasporti si eseguono quindi su rotaia dai due cantieri d'installazione principali a nord e a sud. La prima attività in programma è la posa dei cavi e la posa dei binari su una soletta di calcestruzzo.

Conciliare oltre 1000 punti tecnici di congiunzione
Negli orari di punta, oltre 700 persone lavoreranno all'installazione della tecnica ferroviaria. La complessità dell'opera è grande, è indispensabile una coordinazione dettagliata con tutti i partecipanti. "Devono essere coordinati oltre 1000 punti di congiunzione tecnici, affinché sia possibile un traffico ferroviario indisturbato nella Galleria di base del San Gottardo"dice Rolf Brunner, presidente della commissione di costruzione del consorzio Transtec Gotthard.

AlpTransit San Gottardo SA
L'AlpTransit San Gottardo SA è il committente della nuova trasversale ferroviaria alpina sull'asse del San Gottardo con le gallerie di base del San Gottardo e del Ceneri. Fondata nel 1998, la società affiliata delle FFS occupa oggi ben 140 collaboratori e ha la sede principale a Lucerna, con succursali a Altdorf, Sedrun, Faido e Bellinzona. Il contratto d'appalto "Tecnica ferroviaria Galleria di base del San Gottardo", con un volume di 1,7 miliardi di franchi costituisce uno dei contratti di tecnica ferroviaria più grandi al mondo ed è il contratto d'appalto più grande dell'AlpTransit San Gottardo SA.

Transtec Gotthard
L'AlpTransit San Gottardo SA ha ingaggiato la Transtec Gotthard quale imprenditore generale per l'installazione della tecnica ferroviaria nella Galleria di base del San Gottardo. Il consorzio è composto dalle imprese Alpiq inTec AG, Alcatel-Lucent/Thales RSS (formano un consorzio), ALpine-Bau e Balfour Beatty Rail. Quali quattro partner di pari diritto apportano le loro competenze nei settori della platea binari, linea di contatto, protezione binari, tecnica di conduzione ferroviaria e nella galleria, telecomunicazioni, alimentazione elettrica, logistica, progettazione ed esecuzione all'interno del consorzio.