Grande affluenza di visitatori alla giornata delle porte aperte al cantiere AlpTransit di Camorino – Vigana

Grande affluenza di visitatori durante la giornata delle porte aperte organizzata da AlpTransit San Gottardo SA e svoltasi oggi, sabato 10 settembre 2011 ai cantieri di Camorino e Vigana. Circa 4’500 visitatori hanno colto l’occasione di scoprire la grandiosità dell’opera di realizzazione della futura trasversale ferroviaria alpina.

Favorita dalla stupenda giornata di fine estate, l’affluenza di pubblico è stata considerevole già dalle prime ore del mattino e si è via via confermata con il passare del tempo. Tra i quasi 4’500 visitatori, moltissimi i ticinesi che si sono mostrati interessati ad approfondire la conoscenza del progetto. Parecchi anche gli ospiti provenienti dal resto della Svizzera e dalla vicina Lombardia che non si sono fatti mancare l’appuntamento.

Durante la giornata, seguendo dei percorsi appositamente creati, è stato possibile avvicinarsi agli imponenti lavori già eseguiti nella tratta a cielo aperto del Nodo di Camorino e a quelli al portale nord della Galleria di base del Ceneri a Vigana. Particolarmente gradita la possibilità di interagire con i collaboratori di AlpTransit San Gottardo SA, della Direzione locale dei lavori e delle imprese che hanno fornito spiegazioni tecniche. Escavatori, pala gommata e navicella telescopica sono invece stati la gioia dei bambini che per un momento, sotto stretta sorveglianza, hanno potuto scavare, spostare e trasportare la terra.

Collegamenti radiofonici con le impressioni dei visitatori e approfondimenti sono stati assicurati dalla Rete Uno della Radio della Svizzera Italiana RSI.

Con i suoi due tubi di 15.4 km di lunghezza tra il portale nord di Vigana, a Camorino, ed il portale sud di Vezia, la Galleria di base del Ceneri rappresenta il terzo tunnel svizzero in ordine d’importanza e di dimensione, dopo le Gallerie di base del San Gottardo e del Lötschberg, ed è un’opera irrinunciabile per raggiungere l’obiettivo di una nuova trasversale ferroviaria di pianura attraverso la Svizzera.

Il Comparto Nodo di Camorino è costituito dalla tratta a cielo aperto che dal portale nord della Galleria di base del Ceneri si dispiega fino all’innesto sulla linea esistente Bellinzona-Locarno/Luino nei pressi dell’autostrada A2 e si estende nel territorio per 2.5 km in direzione est-ovest e per 1 km in direzione nord-sud. Il progetto è compatibile con i tracciati relativi al futuro attraversamento della linea veloce del Piano di Magadino.

La messa in esercizio è prevista per la fine del 2019.