La TBM ticinese raggiunge il Canton Grigioni

È stata raggiunta un'altra pietra miliare nella realizzazione della Galleria di base del San Gottardo: nel tubo est, la fresa meccanica (TBM) che da Faido avanza verso Sedrun ha varcato il confine cantonale tra il Ticino ed i Grigioni. La caduta del diaframma principale avverrà sul territorio grigionese nel corso dell’anno prossimo.

Alcuni giorni fa la fresa meccanica nel tubo est ha superato il confine cantonale tra il Ticino ed i Grigioni. L’attraversamento è avvenuto 2’000 metri sotto il Piz Scai (GR) e l’Alpe Scaione (TI).

Dei complessivi 57 chilometri di lunghezza della Galleria di base del San Gottardo ne devono essere scavati ancora soltanto 5. “Le due frese meccaniche avanzano di buon ritmo”, rileva Renzo Simoni, presidente della direzione di AlpTransit Gottardo SA. “La caduta del diaframma principale tra Faido e Sedrun avverrà presumibilmente nel novembre 2010”.

Sui circa 151.8 chilometri complessivi di gallerie, pozzi e cunicoli previsti sotto il San Gottardo ne sono stati scavati 137, ossia il 91% del totale. La messa in esercizio commerciale della Galleria di base del San Gottardo è prevista per la fine del 2017.