Nodo della Giustizia: firmato il contratto per i lavori di raccordo della linea AlpTransit alla linea FFS esistente a Osogna

Oggi, 29 marzo 2011, AlpTransit San Gottardo SA e il Consorzio Giustizia hanno firmato il contratto per la realizzazione tra Biasca e Osogna dei lavori di raccordo della nuova linea AlpTransit alla linea FFS esistente.

Il Consorzio Giustizia è costituito dalle imprese LGV Impresa di costruzioni SA, Ennio Ferrari SA e Mancini & Marti SA. Il volume complessivo dei lavori assegnati al lotto 626 ammonta a circa 33 milioni di franchi. I lavori inizieranno nel mese di maggio 2011 e termineranno entro la fine di giugno 2015.

Come illustrato da Walter Bernardi, Direttore tunnel e tracciato Ceneri, “la realizzazione del raccordo del Nodo della Giustizia è costituito da opere importanti, tra le quali si possono contare il ponte sul canale Froda, la galleria artificiale della Giustizia, la camera di ritenuta del riale Stabiello che trattiene il materiale solido trasportato dal riale in piena, il canale che congiunge quest’ultima al Froda, il dislocamento della strada cantonale così come lo spostamento verso monte della linea ferroviaria esitente”.

Il Nodo della Giustizia situato in territorio di Biasca e Osogna fa parte della tratta a cielo aperto che collega la Galleria di base del San Gottardo alla linea FFS esistente.