NTFA asse Gottardo – Film 2010; Nuovo film per un anno ricco di successi

La caduta dell’ultimo diaframma e l’inizio della costruzione della tecnica ferroviaria alla Galleria di base del San Gottardo; gli avanzamenti di tutti i cantieri della Galleria di base del Ceneri: queste sono le pietre miliari raggiunte dai costruttori di galleria nel 2010 nella realizzazione della NTFA asse Gottardo. Il film di AlpTransit San Gottardo SA documenta i progressi di costruzione attraverso splendidi immagini.

Prosegue il più grande progetto di costruzione svizzero. Nel film annuale di AlpTransit San Gottardo SA vengono mostrati in circa 30 minuti i maggiori progressi sui cantieri del 2010. Il 13 aprile 2011 a Lucerna, il video è stato presentato per la prima volta al pubblico.

I momenti salienti del 2010
Durante l’anno 2010 il team ha catturato le immagini e i suoni delle attività dei cantieri AlpTransit. L’avanzamento nella canna est e la seguitissima caduta del diaframma principale tra Faido e Sedrun rappresentano i momenti più importanti della Galleria di base del San Gottardo. Altre immagini affascinanti non mancano: ad esempio la liberazione della fresatrice da una zona disturbata nella canna ovest a Faido e la posa nella canna ovest a Bodio dei binari definitivi e delle prime installazioni della tecnica ferroviaria. Alla Galleria di base del Ceneri è invece dedicato il difficile attraversamento dell’autostrada A2 al portale nord di Vigana, così come l’avanzamento in convenzionale dall’attacco intermedio di Sigirino e dal portale Sud di Vezia in direzione nord.

Il film 2010 in tre lingue
L’annuale film di AlpTransit San Gottardo SA è disponibile da subito in tre lingue (tedesco, italiano, inglese). Il DVD può essere richiesto tramite Internet (www.alptransit.ch), agli Infocentro AlpTransit di Erstfeld, Sedrun e Pollegio o presso la sede principale di AlpTransit San Gottardo SA a Lucerna al costo di 30.- CHF. Il DVD è disponibile anche al RailShop della stazione di Lucerna.

Stato dei lavori a metà aprile 2011
In occasione della prima visione dell’annuale film, Renzo Simoni, Presidente della Direzione AlpTransit San Gottardo SA, ha dato anche alcune informazioni in merito allo stato dei lavori alla Galleria di base del San Gottardo e del Ceneri:

Galleria di base del San Gottardo:

  • Lungo la tratta a cielo aperto di Altdorf-Rynächt proseguono i lavori di costruzione di diverse opere come ad esempio sottopassaggi, ponti e muri di sostegno. Sono inoltre in corso estesi lavori preparatori per l’installazione della tecnica ferroviaria a nord, la quale inizierà dal mese di luglio 2011. A Rynächt sarà creato un piazzale d’installazione e nelle vicinanze del portale sta sorgendo l’edificio della tecnica ferroviaria.
  • Nel comparto di Erstfeld sono terminati i lavori di preparazione interna delle canne. A fine 2010 la galleria a cielo aperto est ha potuto essere quasi completamente collegata al portale di roccia, mentre alla galleria a cielo aperto ovest mancano ancora circa 100 metri.
  • Il comparto di Amsteg è pronto per l’installazione della tecnica ferroviaria. Un ulteriore edificio per la tecnica ferroviaria nella montagna è in fase di realizzazione ai piedi del cunicolo d’accesso.
  • Con la caduta del secondo diaframma avvenuta il 23 marzo 2011 nella canna ovest tra Faido e a Sedrun, dopo 11 anni di lavori è terminato l’avanzamento di 57 km in entrambe le canne. Entrambe le fresatrici verranno smontate nella cosiddetta caverna di smontaggio e i pezzi singoli verranno trasportati fuori dalla galleria. Sia a Faido che a Sedrun, i lavori di concentrano sul rivestimento interno dei cunicoli trasversali e delle canne così come all’ampliamento della stazione multifunzionale.
  • Nella canna ovest del comparto di Bodio a fine marzo 2011 è terminata la prima tappa di costruzione della tecnica ferroviaria: sono stati posati i cavi così come i binari definitivi. La canna est continuerà a essere utilizzata come via di trasporto per il rifornimento del comparto di Faido.
  • Nella tratta a cielo aperto tra Biasca e Osogna, cominceranno nel mese di maggio 2011 i primi lavori d’esecuzione per il raccordo della linea AlpTransit alla linea FFS esistente (Nodo della Giustizia).

Galleria di base del Ceneri:

  • A Camorino, a nord del portale della Galleria di base del Ceneri, proseguono i lavori di diversi progetti e opere, tra le quali si può contare la costruzione di un ponte ferroviario sopra l’autostrada A2. Continuano pure i preparativi per la realizzazione del viadotto Lugano-Bellinzona che con il suo chilometro di lunghezza è una delle opere architettoniche centrali del Nodo di Camorino.
  • Al portale nord di Vigana è terminato l’avanzamento del portale a binario unico della nuova linea Lugano-Bellinzona. Al portale a binario doppio (nuova linea Bellinzona-Lugano e bretella di collegamento Lugano-Locarno) è stata superata la zona critica sotto l’A2.
  • A Sigirino proseguono gli avanzamenti in convenzionale in entrambe le canne in direzione nord e sud.
  • A inizio aprile, al portale sud di Vezia nella canna ovest sono stati scavati 303 m di calotta e 112 m dello strozzo, nella canna est 335 m di calotta e 135 m di strozzo.