Tecnica ferroviaria nella Galleria di base del Ceneri: Il Tribunale federale conferma l'aggiudicazione da parte di AlpTransit San Gottardo SA

Il Tribunale federale ha accolto entrambi i ricorsi contro le decisioni del Tribunale amministrativo federale del mese di marzo 2014 in merito alle aggiudicazioni di tecnica ferroviaria nella Galleria di base del Ceneri. Le sentenze del Tribunale amministrativo federale sono state annullate. Le decisioni iniziali di aggiudicazione da parte di AlpTransit San Gottardo SA sono confermate. La messa in esercizio della Galleria di base del Ceneri, sinora programmata per il cambio orario di dicembre 2019, continua quindi ad essere un obiettivo di AlpTransit San Gottardo SA.

Il 12 agosto 2013, AlpTransit San Gottardo SA ha aggiudicato il lotto “Armamento ferroviario + logistica" al consorzio Mons Ceneris, capofila Mancini & Marti SA, Bellinzona, al costo di circa 96 Mio., e il lotto "Tecnica ferroviaria + coordinamento generale" al Consorzio CPC, capofila Cablex SA, Berna, al costo di circa 129 Mio.

Contro entrambe le aggiudicazioni, nel mese di settembre 2013 erano stati inoltrati due ricorsi al Tribunale amministrativo federale. Nel mese di marzo 2014, il Tribunale amministrativo federale aveva parzialmente accolto i ricorsi. Le aggiudicazioni impugnate erano state revocate e rinviate per un nuovo giudizio ad AlpTransit San Gottardo SA.

Entrambe le imprese aggiudicatarie iniziali Mons Ceneris e CPC hanno inoltrato ricorso al Tribunale federale contro le decisioni del Tribunale amministrativo federale. La massima autorità giudiziaria svizzera ha accolto i loro ricorsi e quindi confermato le decisioni di aggiudicazione da parte di AlpTransit San Gottardo SA alle imprese aggiudicatarie iniziali.