Ultimo getto dei rivestimenti alla Galleria di base del Ceneri

Oggi si concludono i lavori di getto del rivestimento interno del tubo est della Galleria di base del Ceneri. Raggiunta e superata la soglia di 1 milione di metri cubi di calcestruzzo prodotti dall’impianto di cantiere e messi in opera in galleria.

Dopo poco più di un anno dai festeggiamenti della caduta del diaframma principale nella Galleria di base del Ceneri, avvenuti in data 21 gennaio 2016, è giunto il momento di un ulteriore importante pietra miliare del progetto. Oggi di fatto si concludono i lavori di getto del rivestimento interno del tubo est della galleria, lavorazioni che garantiranno la durata di vita dell’opera pari a 100 anni.

Il cantiere dei rivestimenti con lavorazioni, installazioni e macchinari ben diversi dalla fase relativa agli scavi è caratterizzato da una sequenza ben precisa e strutturata di attività e dalla messa in opera di imponenti quantitativi di materiali che devono rispondere a elevati standard di qualità.

Per rendere la dimensione di quanto realizzato all’interno della montagna, basti pensare che proprio in questi giorni l’impianto di cantiere per la produzione del calcestruzzo ha raggiunto e superato la soglia di 1 milione di metri cubi.

Questo ulteriore importante passo permette di proseguire nel rispetto delle tempistiche e guardare quindi con ottimismo alla ormai prossima consegna del cantiere all’imprenditore successivo, quello di tecnica ferroviaria che a partire dall’estate 2017 procederà con la realizzazione della platea ferroviaria e relativi binari.

I mesi che ci separano dall’estate saranno caratterizzati dall’ultimazione delle banchine, che non sono altro che i marciapiedi ferroviari su entrambi i lati della galleria, da lavori di finitura e verifica di tutto quanto eseguito, in modo che possa essere predisposto tutto quanto necessario per la consegna del cantiere all’imprenditore della Tecnica ferroviaria.